Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
mercoledì 28 settembre 2016 12:36
Notizie Politica: Ponte sullo Stretto, Renzi: “Sì, dopo altre priorità”
Scritto da Redazione   
Image“Sì al Ponte sullo Stretto di Messina ma solo dopo le altre priorità. Lo afferma il premier Matteo Renzi ai microfoni di Rtl 102.5 tornando sulla questione del Ponte sullo Stretto di Messina.«Se il ponte diventa strumento per unire da Milano a Palermo con la Tav, nonchè Calabria e Sicilia, se questo percorso arriva dopo aver fatto la banda larga, allora si può fare. Non è perchè lo ha detto Berlusconi è sbagliato. Se ci saranno le condizioni e il progetto permetterà allo Stato di ricavare e non di spendere, perchè no?». «Non gli affido una missione salvifica, ma può avere un effetto simbolico ed essere utile a condizione che arrivi dopo il resto», sottolinea. «Da mesi dico che prima vengono banda larga, Salerno-Reggio, viadotti in Sicilia. E che dopo c'è il ponte sullo stretto. Dov'è la novità?», scrive quindi in un tweet il premier ribadendo il concetto espresso a Rtl. Nelle scorse ore, le parole del premier erano state:”Tornare a progettare il futuro per creare lavoro”. Il presidente aveva rilanciato il progetto del ponte sullo Stretto di Messina.

Il presidente del consiglio ha dato numeri e pareri, stimando la possibilità di potere dare lavoro, attraverso la costruzione del Ponte a circa 100 mila persone. Il premier ha dato il sui annuncio, a Milano, durante la festa per i 110 anni del gruppo Salini-Impregilo alla Triennale, davanti ad una platea di imprenditori immediata la risposta dell'ex-ministro, Maurizio Lupi, che ha annunciato che chiederà alla Commissione Capigruppo della Camera di "iscrivere la proposta di legge sul Ponte sullo Stretto nel calendario dei prossimi tre mesi". Non sono mancate le polemiche i pareri sfavorevoli: primo fra tutti Renato Schifani (FI) secondo il quale “Renzi promette mare a monti”.

Gli ha fatto eco Beppe Grillo che, sul suo blog, ha definito il Ponte “un'opera costosissima, inutile e in piena zona sismica. Il M5S – ha proseguito - è riuscito, grazie a Virginia Raggi, a bloccare le irresponsabili Olimpiadi del 2024 a Roma, ma non siamo ancora riusciti a frenare gli appetiti malsani di chi vuole fare a tutti i costi grandi opere inutili con i soldi dei cittadini". Negativo anche il parere del verde Angelo Bonelli e del segretario della Lega, Matteo Salvini, che chiede di "far funzionare i treni, che da Trapani a Ragusa ci mettono 10 ore e mezzo", mentre per Roberto Maroni l'idea di Renzi "è una presa in giro per la Lombardia". Plemica anche da parte del il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, secondo il quale “il ponte non sarebbe una priorità". Contrario al ponte anche il Wwf, che parla di "gesto sconsiderato": "In oltre 13 anni di nuove progettazioni i proponenti non sono mai riusciti a dimostrare come l'opera, valutata nel 2010 in 8,5 miliardi di euro possa essere ripagata da flussi di traffico veicolare estremamente modesti".
 
 
< Precedente   Successiva >

Politica: Ultime Notizie

Salvi i precari siciliani. Interviene Baccei
La crisi del governo nazionale aveva fatto saltare, al Senato, l'emendamento alla legge di Stabilità che...
07-dic-2016 13:11  leggi tutto

Referendum, Mattarella congela le dimissioni di Renzi
Dopo la conferma da parte del premier, Matteo Renzi, di dimettersi dal suo incarico a seguito della sconfitta...
06-dic-2016 12:03  leggi tutto

Referendum, in Sicilia l'opposizione chiede dimissioni a Crocetta
Dopo la sconfitta del premier Matteo Renzi al referendum costituzionale, arrivano le prime ripercussioni in Sicilia...
06-dic-2016 12:02  leggi tutto

Vince il No, Renzi lascia
“Mi assumo tutte le responsabilità della sconfitta. Ho perso io non voi”. Si rivolge al popolo del...
05-dic-2016 12:53  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

PRIMAVERA_RISTORANTE_PIZZERIA
ADASI..
Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...