pornfile

MEDIAFIN_2_DI_LI_CALZI_ARCANGELO..
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
martedì 27 settembre 2016 12:19
Notizie Politica: Referendum costituzionale, si vota il 4 dicembre
Scritto da Redazione1   
ImageOrmai è ufficiale: si svolgerà il 4 dicembre il referendum costituzionale. A stabilirlo è stato il Consiglio dei ministri avviando la procedura che , adesso, prevede, l'indizione da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Il premier Matteo Renzi ha dichiarato: "La partita è adesso e non tornerà. Non ci sarà un'altra occasione". Il presidente del Consiglio è così pronto ad un tour che partirà idealmente da Firenze, in occasione degli otto anni della sua candidatura alle primarie per diventare sindaco - è consapevole che il test è decisivo. Non mancano le critiche delle opposizioni secondo le quali la data sarebbe troppo lontana, mentre la maggioranza invita a parlare di contenuti.

Una data inaspettata dal momento che, in estate, si era parlato del periodo tra il 27 novembre e il 4 dicembre così da assicurare la prima lettura alla Camera della Legge di Bilancio, come sembrerebbe che anche il capo dello Stato Mattarella e la Commissione Europea avrebbero suggerito, così da mettere comunque in sicurezza la Manovra. Al termine del Consiglio dei Ministri, interpellato sui motivi della scelta caduta sul 4 dicembre, il sottosegretario alla presidenza Claudio De Vincenti ha detto che "non ci sono ragioni particolari" e che sono stati solo rispettati i tempi della legge. Di parere opposto le opposizioni, da Paolo Ferrero (Prc) a Giorgia Meloni e Matteo Salvini, passando per Forza Italia e Sinistra Italiana.

Per i capigruppo di Si, Loredana De Petris e Arturo Scotto "Renzi vuol vincere col trucco": una campagna così lunga, dicono, gli consentirà di avvalersi di una Rai "mai così di parte". A pronunciarsi sul referendum è stato anche il presidente della Cei, Angelo Bagnasco, che ha esortato i cittadini a informarsi e a votare in un appuntamento decisivo. "Il nostro invito - ha detto il cardinal Bagnasco - è di informarsi personalmente, al fine di avere chiari tutti gli elementi di giudizio circa la posta in gioco e le sue durature conseguenze". Quindi la Cei esorta a considerare non solo i contenuti della riforma ma anche le diverse possibili conseguenze politiche”.
 
 
< Precedente   Successiva >

Politica: Ultime Notizie

Giunta, slittano le nomine negli enti regionali
La giunta regionale, riunita dal governatore Rosario Crocetta, ha approvato il disegno di legge di proroga dell’esercizio...
23-mar-2017 11:24  leggi tutto

Ztl, Ferrandelli: "La rimodulazione è solo una mossa elettorale"
''La rimodulazione delle Ztl è chiaramente una manovra elettorale e dimostra ciò che noi abbiamo sempre sostenuto, ovvero...
22-mar-2017 11:13  leggi tutto

Sondaggi elettorali: M5s al 32% supera il Pd
Il Movimento 5 stelle in continua ascesa, si avvia a essere primo per numero di consensi, registrando il 32,4%. Secondo, un Partito...
21-mar-2017 11:27  leggi tutto

Regione: slittano a mercoledì le nomine. 36 milioni per i disabili
Crocetta ha riunito la giunta per l’ultima tornata di nomine prima del semestre bianco, il periodo che precede le elezioni regionali...
21-mar-2017 11:24  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...