pornfile

Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
martedì 27 settembre 2016 12:15
Notizie Spettacolo e Cultura: Oscar, arriva la candidatura per “Fuocoammare”
Scritto da Redazione1   
ImageÈ il documentario di Gianfranco Rosi “Fuocoammare” il film italiano candidato all'Oscar per il miglior film in lingua non inglese. La pellicola è stata girata a Lampedusa. Il regista la considera il confine più a Sud d'Europa. Nell'isola vengono le storie dei i lampedusani, e dei migranti che sbarcano diretti altrove. La cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 26 febbraio 2017.

La Commissione di selezione era composta da Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema del Mibact; Tilde Corsi e Roberto Sessa, produttori; Osvaldo De Santis e Francesco Melzi d'Eril, distributori; Piera Detassis e Enrico Magrelli, giornalisti; il regista Paolo Sorrentino e Sandro Veronesi. Fuocoammare va oltre le evidenze di un mero notiziario televisivo, oltre l’orrore e le immagini delle centinaia di corpi senza vita, di fotogrammi che non lasciano spazio alla fantasia. Il film affronta, con delicatezza, i piccoli-grandi problemi di Samuele, un bambino di 12 anni. La realtà si divide ed è qui lato straordinario dell’opera: da un lato la vita tranquilla e inconsapevole di Samuele, una metafora di una Europa infantile, miope, con evidenti difficoltà a osservare la realtà; dall’altro, attorno a quella stessa isola, un immenso dramma umano che deve essere fermato.

Fuocoammare, film documentario che racconta con immagini molto forti la vita quotidiana a Lampedusa tra normalità e dramma con gli sbarchi dei migranti, ha vinto anche l'Orso d'Oro al Festival di Berlino 2016. Il regista Rosi ha dedicato l'Orso alle vittime: “Il mio pensiero  stasera va a tutti coloro  che a Lampedusa non sono mai arrivati nel loro viaggio della  speranza - esordisce - e alla gente di Lampedusa, che da venti,  trenta anni apre il suo cuore a chi arriva. È inaccettabile che la gente muoia a mare, mentre  cerca di superare le frontiere. Quando chiesi al dottore come mai  Lampedusa fosse così generosa ? lui mi rispose:  perchè siamo una terra di pescatori, e i pescatori accolgono  quello che viene dal mare. Dovremmo imparare tutti a essere un  pò più pescatori”.
 
 
< Precedente   Successiva >

Spettacolo: Ultime Notizie

Solidarietà: sfilata con le donne dell'associazione “Insieme Per”
Un’iniziativa promossa dall’associazione “Insieme Per” che, a Palermo, sostiene i pazienti...
23-mar-2017 11:10  leggi tutto

Nel nome del padre, Paolo Briguglia e Silvia Ajelli al Biondo
Paolo Briguglia e Silvia Ajelli sono i protagonisti della produzione del Teatro Biondo di Palermo: Nel nome del padre...
21-mar-2017 11:36  leggi tutto

Nozze d'argento per le giornate di primavera del Fai
Nel 1993 si svolse la prima edizione delle Giornate FAI di Primavera con 50 luoghi aperti al pubblico in una trentina...
21-mar-2017 11:31  leggi tutto

Trionfo per La Traviata che andrà in tournée in Giappone
Trionfo per il debutto de La Traviata di Verdi al Teatro Massimo di Palermo, con la regia di Mario Pontiggia. Consenso...
20-mar-2017 11:42  leggi tutto

Una serata in ricordo dell'artista Giorgio Li Bassi
Un uomo dal carattere non facile, ma di grande altruismo questo è il ritratto emerso nella “Rutunna di Giorgio”...
20-mar-2017 11:39  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...