pornfile

AFFARINORO2...
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
venerdì 26 agosto 2016 11:57
Notizie Spettacolo e Cultura: Dionisiache 2016, al via “Sogno di una notte di mezza estate”
Scritto da Redazione   
DionisiacheUn'opera che incanta e lascia un segno ma anche un momento leggero e divertente che porta a riflettere. E' la più bella storia d'amore scritta da Shakespeare, “Sogno di una notte di mezza estate”, che, per la prima volta, giunge al teatro antico di Segesta, fino al 28 agosto, nell'ambito del Calatafimi Segesta Festival Dionisiache 2016.
“È uno spettacolo a cui sono molto affezionato, come artista mi da la possibilità di sognare. La prima edizione l’ho fatta a Roma nel 2004, l’ultima nel 2006, con un successo incredibile di pubblico”. Sono le parole di Nicasio Anzelmo che, oltre ad essere il Direttore Artistico delle Dionisiache 2016, ha curato la Regia di questa affascinante Commedia Shakespeariana.
“Quest’anno – continua Anzelmo - avevo voglia di fare qualcosa di leggero di divertente e nello stesso tempo di solido. Nonostante sia una commedia, è piena di grandi metafore sulla vita, sull’amore, piena di considerazioni e di spunti su quello che può essere realmente la fedeltà, l’infedeltà; c’è anche questo gioco ambiguo dell’essere fedele e non fedele, del gioco erotico. La notte e il giorno, la luna che arbitra le maree come dice Shakespeare, arbitra anche gli umori delle persone. Ma la notte ognuno di noi diventa un altro, può diventare qualsiasi cosa. È uno spettacolo brioso, con tre plot narrativi, per cui la difficoltà del testo è narrare tre storie parallele contemporaneamente che devono essere comprensibili e che alla fine diventano un’unica situazione”.
“E’ stato un lavoro abbastanza faticoso per gli attori che vi recitano ma anche per me - sottolinea ancora Nicasio Anzelmo -. I ragazzi sono stati al gioco, all’inizio non avevano capito dove volevo andare a parare, ma poi sono diventati partecipi di quanto io volessi proporre. E vedendo le prove mi sono emozionato”.
Tra le interpreti in scena anche la catanese Margherita Mignemi, donna e artista di carattere, ma anche un vulcano di simpatia, che in scena interpreterà un personaggio maschile. “Spesso – racconta lei stessa – mi ritrovo a interpretare personaggi maschili proprio per la mia versatilità e comicità. Ho accettato il ruolo perché volevo mettere qualcosa in più nel mio curriculum e questo lavoro propostomi da Nicasio mi sembrava quello giusto. Sono la più anziana del gruppo ma mi sono trovata benissimo con questi ragazzi. Il mio personaggio nella Commedia, si esprime non in dialetto, ma in un italiano maccheronico, lo vedrete e ci sarà davvero da ridere”.
 
 
< Precedente   Successiva >

Spettacolo: Ultime Notizie

Nel nome del padre, Paolo Briguglia e Silvia Ajelli al Biondo
Paolo Briguglia e Silvia Ajelli sono i protagonisti della produzione del Teatro Biondo di Palermo: Nel nome del...
21-mar-2017 11:36  leggi tutto

Nozze d'argento per le giornate di primavera del Fai
Nel 1993 si svolse la prima edizione delle Giornate FAI di Primavera con 50 luoghi aperti al pubblico in una trentina...
21-mar-2017 11:31  leggi tutto

Trionfo per La Traviata che andrà in tournée in Giappone
Trionfo per il debutto de La Traviata di Verdi al Teatro Massimo di Palermo, con la regia di Mario Pontiggia. Consenso...
20-mar-2017 11:42  leggi tutto

Una serata in ricordo dell'artista Giorgio Li Bassi
Un uomo dal carattere non facile, ma di grande altruismo questo è il ritratto emerso nella “Rutunna di Giorgio”...
20-mar-2017 11:39  leggi tutto

Da Bobez, prima mostra fotografica di Zino Citelli
Debutta con una mostra da Bobez Arte Contemporanea, in via Isidoro La Lumia, 22, dalle ore 19,00 di sabato 18 marzo il palermitano...
18-mar-2017 09:53  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...