pornfile

Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
mercoledì 19 ottobre 2016 12:13
Notizie Economia: Almaviva, vicini ai trasferimenti: lavoratori in piazza a Palermo
Scritto da Redazione   
ImageFumata nera per i lavoratori Almaviva di Palermo. L'incontro al Mise delle scorse ore sembra che abbia confermato il traserimento per i 400 lavoratori Almaviva legati alla commessa Enel. I dipendenti del call center sono, così, scesi in piazza, occupano la sede di via Marcellini per dire no al trasferimento a Rende in provincia di Cosenza in Calabria.

I primi 154 dovrebbero partire già alla fine di ottobre. I restanti 246 entro la fine dell’anno. Adesso, il prossimo step è la riunione al Mise fissata per giorno 20 e dovrebbe servire a sollecitare il committente Enel a garantire i volumi di attività e le tutele contrattuali idonei a sostenere i livelli occupazionali di tutti i lavoratori. “Ieri a Mise il viceministro ha sentito tutte le parti dei diversi gruppi dei lavoratori Almaviva di Palermo, Roma e Napoli separatamente- spiegano in una nota i sindacati - e fino a questo momento non si è determinato nessun punto di equilibrio che possa essere risolutivo. La delegazione sindacale siciliana ritiene irricevibili le condizioni sintetizzate in ristretta dal committente e da exprivia – continua la nota -Tutto ciò produce ulteriore incertezza sulla pelle dei lavoratori ricattati da Almaviva , rimasta sorda alle richieste del sindacato e delle istituzioni di sospendere formalmente i trasferimenti”.

Sembra che, all'interno di Almaviva ci sia un gruppo di persone che potrebbe salvarsi ma solo con l’intervento del presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta:. Si tratta della vicenda parallela che riguarda 150 ex LSU assunti nel 2002 da Almaviva. “Quaranta sono all’interno del gruppo legato alla commessa Enel – spiega Saverio Todaro sindacalista della Uilcom- Esiste una legge regionale che permetterebbe di stabilizzare tutti i 150 lavoratori all’interno dell’amministrazione regionale, poiché l’azienda Almaviva è in crisi”. I lavoratori ex Lsu che lavorano nei call center hanno lanciato un appello al presidente Crocetta affinché almeno loro siano stabilizzati.
 
 
< Precedente   Successiva >

Economia: Ultime Notizie

Statali, licenziati entro un mese per i furbetti del cartellino
Stop ai “furbetti del cartellino”. Arriva il via dal Cdm ai decreti Madia bis sul taglio delle partecipate...
18-feb-2017 10:51  leggi tutto

Assunzioni nella P.A, stabilizzazione per i precari da 3 anni
Assunzioni straordinarie per superare il precariato. Questo il progetto per chi lavora nella Pubblica Amministrazione. ...
16-feb-2017 11:04  leggi tutto

I forestali tornano in piazza
Le graduatorie dei forestali, dalle quali la Regione attinge per avviare gli operai al lavoro, resteranno così come...
17-feb-2017 10:55  leggi tutto

Congiuntura Res, crescita debole per l'economia siciliana
L’economia siciliana, con il suo carico cronico di debolezze, mantiene un passo di crescita troppo lento per poter...
16-feb-2017 10:54  leggi tutto

Artigianato, circa 1000 chiusure a Palermo
Maglia nera, a Palermo, dove, nel 2016, circa mille artigiani hanno chiuso la propria attività. E' quanto emerge dal...
14-feb-2017 11:09  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...