pornfile

Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
lunedì 22 agosto 2016 09:59
Notizie Economia: Coldiretti, estate e street-food: piace a 2 mln di italiani
Scritto da Redazione   
ImageGustoso e a basso costo: in Italia è boom per il cibo da strada che piace a quasi due italiani su tre con una percentuale del 65% di persone che hanno consumato cibo di strada nel 2016. Questo quanto emerge da un sondaggio online condotto dal sito www.coldiretti.it su un fenomeno favorito dal moltiplicarsi di sagre, feste ed iniziative di valorizzazione alimentare nei luoghi di vacanza.

“Tra coloro che mangiano cibo di strada ad essere nettamente preferito dall'81% - sottolinea la Coldiretti - è infatti il cibo della tradizione locale che va dalla piadina agli arrosticini fino agli arancini, mentre il 13 per cento sceglie quello internazionale come gli hot dog e solo il 6 per cento i cibi etnici come il kebab, in netto calo rispetto al passato”. Una crescita sostanziale del consumo dello street food si è registra proprio i questa estate con la comparsa di mezzi mobili tecnologicamente avanzati, come i 'food truck', per la preparazione e l'offerta delle diverse tipologie di prodotti, ma anche la nascita di catene specializzate”. Il cibo di strada non è nuovo agli italiani. Come ricordato dalla Coldiretti, infatti, ha radici molto antiche che risalgono al tempo dei Romani dove gran parte della popolazione era spesso solita gustare i pasti in piedi e velocemente in locali aperti in prossimità della strada. “A sostenere il percorso di qualificazione dell'offerta alimentare in questo settore ci sono gli oltre mille mercati degli agricoltori che - sottolinea infine la Coldiretti - si sono diffusi in molte grandi e piccole città grazie alla Fondazione Campagna Amica”.

Per questo l'Italia può vantare una tradizione millenaria come dimostrano le diverse specialità locali apprezzate dagli amanti dello street food come le arancine siciliane, la piadina romagnola, le olive ascolane, i filetti di baccalà romano, gli arrosticini abruzzesi, la polenta fritta veneta, le focacce liguri, il pesce fritto nelle diverse località marittime e gli immancabili panini ripieni con le tipiche farciture locali, senza dimenticare la porchetta laziale.
 
 
< Precedente   Successiva >

Economia: Ultime Notizie

A Palermo ci sono di nuovo gli sciuscià per le strade
Tornano i lustrascarpe a Palermo e da oggi l'antico mestiere riprende vita sulle strade della città. Il...
22-giu-2017 10:29  leggi tutto

Edilizia, frena l’emorragia delle imprese artigiane a Catania
Catania in testa in Sicilia nel settore edile artigiano. È nel territorio etneo, infatti, che si registra la dinamica...
21-giu-2017 10:49  leggi tutto

Costruzioni, netto calo dei lavoratori ad Enna
Dimezzato il numero dei lavoratori che operano nel settore delle Costruzioni ad Enna. Dal 2008 ad oggi gli occupati...
19-giu-2017 11:02  leggi tutto

Ape sociale e precoci, al via le domande
Al via la possibilità di presentare le domande all’Inps¡di accesso all’Ape sociale o al pensionamento...
17-giu-2017 09:54  leggi tutto

Hotel e resort, nuova vita per i fari abbandonati
''Nuovo look'' per 15 tra fari e strutture storiche sulle coste italiane, con l'affidamento in concessione alle società...
10-giu-2017 10:20  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...