XXX Rape

DarksFetish.com
loadpornmovies.com

DarksSide.com
MEDIAFIN_2_DI_LI_CALZI_ARCANGELO..
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
mercoledì 05 luglio 2017 10:52
Notizie Cronaca: Intimidazione a Palermo al giudice Aiello
Scritto da Redazione   
ImageI carabinieri di Palermo indagano su un'intimidazione subita dal Gup Nicola Aiello che arrivato alla porta del suo ufficio a Palazzo di giustizia vi ha trovato una croce disegnata sopra con un pennarello nero. Il gup era è impegnato, proprio in quelle ore, nell'aula bunker dell'Ucciardone nel processo Panta Rei, nel giudizio in abbreviato a 39 persone accusate - a vario titolo - di mafia ed estorsioni, tra i quali ci sono anche Domenico e Giuseppe Tantillo, ritenuti tra i capomafia di Borgo Vecchio. Durante il processo è stata chiesta la ricusazione del giudice (che aveva disposto proroghe di alcune intercettazioni) ma la corte di appello aveva respinto l'istanza. Ancora prima gli imputati avevano revocato i mandati ai loro avvocati per far decorrere i termini di custodia cautelare e tornare liberi“. Secondo gli imputati e i loro legali, Aiello sarebbe “incompatibile” perche’ avrebbe prorogato alcune intercettazioni dell’inchiesta, nel periodo estivo, in cui era di turno e sostituiva il collega titolare dell’indagine, scaturita da un’operazione dei carabinieri contro le cosche di Palermo e della parte orientale della costa, da Bagheria a Trabia e Altavilla. In questo modo, avevano sostenuto i difensori nella ricusazione, sarebbe entrato nel merito dell’indagine e sarebbe divenuto incompatibile, perche’ non piu’ “terzo”, come giudicante: tesi che pero’ gia’ da alcuni anni non viene piu’ ritenuta causa di astensione. Fra i processi celebrati di recente dal Gup Aiello, il rinvio a giudizio di 14 imputati dell’inchiesta sulle firme false a sostegno della lista del M5S alle comunali di Palermo del 2012 e la condanna a 10 anni e a 4 anni e 6 mesi di padre e madre di un neonato ridotto in fin di vita a suon di botte. “Non mi faccio certo condizionare da una croce...” ha commentato il giudice Aiello che ha ribadito: “Io vado avanti sereno nel mio lavoro”. La stanza di Aiello è nella parte nuova del palazzo di giustizia. Sotto il profilo delle indagini è emerso che le telecamere del corridoio al secondo piano però non avrebbero registrato quanto successo davanti alla porta del giudice perché non inquadrano tutto il corridoio ma solo una parte.
 
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Rischio sismico, soldi alla Sicilia per scuole e opere pubbliche
A poche ore dall'ultimo terremoto che ha colpito l'isola di Ischia e Casamicciola con un un bilancio di due morti...
23-ago-2017 10:02  leggi tutto

Palermo, falso allarme bomba al McDonald's
Un allarme bomba è scattato ieri intorno alle 22 al McDonald's di via Leonardo da Vinci, vicino viale Regione Siciliana...
23-ago-2017 10:01  leggi tutto

Dalle bibite alle pizze, gli affari dei boss dal carcere
Da una parte una società di distribuzione alimentare che imponeva ai bar le forniture, bibite e quant'altro, dall'altra...
23-ago-2017 10:00  leggi tutto

Recensione razzista ad un ristorante palermitano
«Si mangia bene, sono gentili ed efficienti. La pizza è buona ma il servizio ai tavoli, svolto da uomini di colore...
22-ago-2017 10:02  leggi tutto

Palermo, 15enne di Borgo Nuovo scomparso da 2 giorni
E’ sparito da due giorni il quindicenne Gabriele Visconti del quartiere di Borgo Nuovo a Palermo. Il padre Gaetano ha lanciato...
22-ago-2017 10:00  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...