pornfile

MEDIAFIN_2_DI_LI_CALZI_ARCANGELO..
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
sabato 18 marzo 2017 11:15
Notizie Cronaca: Trafficante di uomini arrestato ad Agrigento
Scritto da Redazione   
ImageAvrebbe collegato elettrodi alla lingua delle sue vittime, dopo averle immobilizzate a terra le colpiva violentemente e versava addosso acqua bollente. Così un giovane ghanese avrebbe torturato in modo spietato le sue vittime. Il tutto sarebbe avvenuto durante con le famiglie dei malcapitati che ascoltavano le sevizie al telefono. Così l'uomo chiedeva riscatti più elevati. E’ quanto sarebbe successo in Libia all’interno di una safe house dove i migranti venivano presi in ostaggio prima di intraprendere la traversata in mare per le coste italiane. Il responsabile sarebbe un ventenne cittadino ghanese che è stato sottoposto a stato di fermo dopo essere sbarcato a Lampedusa il 5 marzo scorso. E’ accusato di associazione a delinquere finalizzata alla tratta, al sequestro di persona, alla violenza sessuale, all’omicidio aggravato e al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, oltre che per i singoli reati che sarebbe stati realizzati insieme con altri trafficanti. Il ragazzo fin da quando è sbarcato sulle coste siciliane ha rischiato di essere linciato da parte di alcuni migranti che lo avevano riconosciuto come uno dei responsabili delle torture subite. Dalle indagini dei poliziotti della squadra mobile di Agrigento, è venuto fuori il dettaglio inquietante delle torture. Queste sono solo alcune delle atroci esperienze raccontate dai migranti, che hanno determinato i pubblici ministeri Calogero Ferrara e Giorgia Spiri della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, guidata da Francesco Lo Voi, ad emettere, lo scorso 14 marzo, un provvedimento di fermo, che è stato eseguito dai poliziotti agrigentini e convalidato dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano. Terribili le testimonianze dei migranti: “Ogni volta che dovevo telefonare a casa, lui mi legava e mi faceva sdraiare per terra con i piedi in sospensione e, così immobilizzato, mi colpiva ripetutamente e violentemente con un tubo di gomma in tutte le parti del corpo e in special modo nelle piante dei piedi, tanto da rendermi quasi impossibile la deambulazione”.
 
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Vittoria, sequestro da 1,3 mln di euro a un'azienda
Beni dal valore di circa 1,3 milioni di euro sono stati sequestrati ad un'azienda di Vittoria, dedita alla raccolta...
29-mar-2017 10:39  leggi tutto

Anas, statale 640 aperti 31 km della ''Strada degli Scrittori''
Via libera all'apertura dell’ultimo tratto che rende interamente fruibili 31,2 km di viabilità del primo...
29-mar-2017 10:08  leggi tutto

Scoperti 500 falsi braccianti agricoli nel Catanese
Avrebbero percepito, indebitamente, le indennità di disoccupazione. La Guardia di Finanza di Catania ha, così...
29-mar-2017 10:02  leggi tutto

''Disabile psichica costretta a prostituirsi'', un arresto a Partinico
Avrebbe costretto la sua ragazza disabile a prostituirsi. In caso contrario l'avrebbe picchiata a sangue. ¡E' stato, così...
29-mar-2017 09:58  leggi tutto

Caos per lo svuotamento del canile di Palermo
Lo svuotamento del canile di Palermo è diventata una vicenda dal clamore nazionale sulla quale sono intervenuti anche volti...
28-mar-2017 11:13  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...