pornfile

Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
venerdì 30 settembre 2016 13:01
Notizie Cronaca: Taormina, guardia di finanza sequestra 2 milioni di euro- Video
Scritto da Redazione1   
ImageI finanzieri di Taormina hanno sequestrato un patrimonio di oltre due milioni di euro in Sicilia e in Lombardia, nel corso di una importante operazione antiriciclaggio. Le Fiamme Gialle hanno sequestrato partecipazioni societarie riconducibili a 4 indagati, tra cui il 10% per cento del capitale sociale che corrisponde ad una quota che corrisponde ad un milione di euro di un conosciuto albergo a cinque stelle del centro di Taormina, il 51% del capitale sociale di un noto ristorante, quattro immobili, conti correnti bancari, polizze assicurative e altri strumenti finanziari, per una somma complessiva di due milioni di euro.







Le misure di custodia cautelare sono state dal Gip di Messina, una in carcere e tre ai domiciliari, nei confronti dell'imprenditore del settore turistico di Taormina di Antonino Nicita, di 65 anni, Frisone Rocco, di 72 anni, un altro imprenditore di origini siciliane Mulè Angelo, di 62 anni e Patrizia Tretti, di 58 anni. L’attività investigativa era stata avviata nel 2014 dai finanzieri, che erano riusciti ad individuare l’abusivo esercizio di attività finanziaria organizzata Nicita, amministratore di un noto ristorante cittadino, ai danni di soggetti in difficoltà economica. Molti avevano perso grosse somme per il gioco d'azzardo. Indagini finanziarie e accertamenti bancari hanno permesso di appurare che Nicita insieme a Frisone avrebbero riciclato quasi due milioni di euro per conto di un imprenditore bresciano del settore edile. Angelo Mulè è stato denunciato per reati tributari, per aver costituito società fittizie al fine di eludere le imposte, ma anche per bancarotta fraudolenta. Guardia di Finanza. Mulè Angelo, in particolare, convinceva soggetti ignare ad emettere assegni circolari a soggetti ignari ed in taluni casi inesistenti o deceduti . I titoli di credito erano poi girati ed accreditati sui rapporti bancari intestati ai complici taorminesi che provvedevano a prelevare il contante ed a restituirlo, previo il trattenimento di una percentuale a titolo di commissione per l’attività illecita di riciclaggio.
 
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Soccorsi 150 migranti, anche un neonato di 45 giorni
Operazioni di soccorso di migranti sono state effettuate nel Mediterraneo Centrale, da parte delle unità...
23-mag-2017 10:40  leggi tutto

Mafia: boss ucciso; due le piste investigative
Gli inquirenti sono al lavoro sull'omicidio della Zisa che ha riportato la città di Palermo indietro di anni...
23-mag-2017 10:31  leggi tutto

La nave della legalità a Palermo con mille studenti
Come da tradizione per l'anniversario della strage di Capaci il porto di Palermo ha accolto i mille studenti arrivati con la...
23-mag-2017 10:28  leggi tutto

Morace risponde al gip. Entra Franza nell'inchiesta
Nell'inchiesta per corruzione che ha portato all'arresto dell'armatore Ettore Morace spunta il nome di Vincenzo Franza...
23-mag-2017 10:25  leggi tutto

Ucciso il boss Giuseppe Dainotti alla Zisa
Palermo ripiomba nel clima di violenza, con un omicidio di mafia avvenuto in strada e in pieno giorno, nel quartiere Zisa...
22-mag-2017 11:07  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

BON_BON..
Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...