STANZIONE_DR._MICHELE..
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
giovedì 29 settembre 2016 10:17
Notizie Cronaca: Federconsumatori, in Sicilia la Tari è aumentata del 23%- Video
Scritto da Redazione1   
ImageA puntare il dito sulla Tari in Sicilia è l'ultima indagine annuale di Federconsumatori. Tariffe altissime infatti l’Isola che è seconda solo alla Campania, con una media regionale di 381,06 euro. In due province siciliane la Tari è cresciuta nel 2016 rispetto al 2015 a Messina +5,21% e Ragusa +3,96%, dati che si riferiscono ad una abitazione da 100 metri quadri e tre componenti familiari. In tutta l'Isola la tassa sui rifiuti è cresciuta in media del 23% rispetto al 2010, mentre, nello stesso periodo, l'inflazione è cresciuta del 7,4%.

La Tari nei Comuni capoluogo della Sicilia non è affatto omogenea: ad Agrigento si pagano 385 euro, a Caltanissetta 288, a Catania ben 427, a Enna 315, a Messina 412, a Palermo 307, a Ragusa 407 e a Trapani 383. Caso limite Siracusa, maglia nera nazionale: con i suoi 502 euro di Tari con +69% rispetto alla media nazionale è il capoluogo italiano dove i cittadini spendono di più per smaltire i propri rifiuti. Se usciamo dalla Sicilia e andiamo alla media nazionale, sempre per abitazioni standard da 100 metri quadri, è subito evidente che i siciliani pagano molto di più. La media in Italia, infatti, è pari a 296 euro. A Belluno, ad esempio, la Tari è di soli 149 euro. Cioè 3,3 volte meno che a Siracusa e 2,5 volte meno rispetto alla media siciliana. Federconsumatori, però, non dimentica che mentre si discute della nuova legge sui rifiuti quella attualmente in vigore in Sicilia è ampiamente inapplicata. La posizione dell'associazione è chiara: “Bisogna scrivere e applicare in fretta una legge regionale ispirata, come chiede l'Unione Europea, ai criteri dell'economia circolare. Cioè favorire la produzione e il consumo di prodotti a basso impatto ambientale, il cui processo produttivo porti alla creazione della minor quantità possibile di rifiuti. Una volta raggiunto questo obbiettivo, infatti, la quantità di rifiuti prodotti e i costi che i cittadini dovranno pagare per smaltirli verranno nettamente abbattuti”, conclude il presidente di Federconsumatori Sicilia, Alfio La Rosa.
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Morto in ospedale il 23enne ferito a Misilmeri
È deceduto per emorragia celebrale, all'ospedale dove era stato portato dopo un tragico incidente automobilistico...
07-dic-2016 13:12  leggi tutto

Nessuno stop alla Ztl, bocciato il ricorso
Il nuovo ricorso è stato presentato per chiedere la sospensiva di numerosi provvedimenti emessi dal Comune e dal Consiglio...
07-dic-2016 13:08  leggi tutto

Sfruttamento della prostituzione, 4 anni a poliziotto
Il gup Nicola Aiello ha condannato a quattro anni ciascuno (già scontati di un terzo per il rito abbreviato) il poliziotto...
07-dic-2016 12:56  leggi tutto

Immigrazione, nuova ondata di sbarchi in Sicilia
Ancora viaggi della speranza nelle acque del Canale di Sicilia con una nuova ondata di sbarchi nonostante le avverse condizioni...
06-dic-2016 12:00  leggi tutto

Anestesista morto, l'autopsia non chiarisce la dinamica dei fatti
E' ancora giallo sulla morte dell'anestesista di 41 anni trovato morto nella sua abitazione, a Palermo. Nelle scorse ore, sul...
06-dic-2016 11:57  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

PRIMAVERA_RISTORANTE_PIZZERIA
ADASI..
Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...