pornfile

DNA_BONSIGNORE..
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
giovedì 29 settembre 2016 10:17
Notizie Cronaca: Federconsumatori, in Sicilia la Tari è aumentata del 23%- Video
Scritto da Redazione1   
ImageA puntare il dito sulla Tari in Sicilia è l'ultima indagine annuale di Federconsumatori. Tariffe altissime infatti l’Isola che è seconda solo alla Campania, con una media regionale di 381,06 euro. In due province siciliane la Tari è cresciuta nel 2016 rispetto al 2015 a Messina +5,21% e Ragusa +3,96%, dati che si riferiscono ad una abitazione da 100 metri quadri e tre componenti familiari. In tutta l'Isola la tassa sui rifiuti è cresciuta in media del 23% rispetto al 2010, mentre, nello stesso periodo, l'inflazione è cresciuta del 7,4%.

La Tari nei Comuni capoluogo della Sicilia non è affatto omogenea: ad Agrigento si pagano 385 euro, a Caltanissetta 288, a Catania ben 427, a Enna 315, a Messina 412, a Palermo 307, a Ragusa 407 e a Trapani 383. Caso limite Siracusa, maglia nera nazionale: con i suoi 502 euro di Tari con +69% rispetto alla media nazionale è il capoluogo italiano dove i cittadini spendono di più per smaltire i propri rifiuti. Se usciamo dalla Sicilia e andiamo alla media nazionale, sempre per abitazioni standard da 100 metri quadri, è subito evidente che i siciliani pagano molto di più. La media in Italia, infatti, è pari a 296 euro. A Belluno, ad esempio, la Tari è di soli 149 euro. Cioè 3,3 volte meno che a Siracusa e 2,5 volte meno rispetto alla media siciliana. Federconsumatori, però, non dimentica che mentre si discute della nuova legge sui rifiuti quella attualmente in vigore in Sicilia è ampiamente inapplicata. La posizione dell'associazione è chiara: “Bisogna scrivere e applicare in fretta una legge regionale ispirata, come chiede l'Unione Europea, ai criteri dell'economia circolare. Cioè favorire la produzione e il consumo di prodotti a basso impatto ambientale, il cui processo produttivo porti alla creazione della minor quantità possibile di rifiuti. Una volta raggiunto questo obbiettivo, infatti, la quantità di rifiuti prodotti e i costi che i cittadini dovranno pagare per smaltirli verranno nettamente abbattuti”, conclude il presidente di Federconsumatori Sicilia, Alfio La Rosa.
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Racalmuto, schiacciato dalla moto: muore 50enne
Erano in corso le prove per il &Track day 2017&, quando, improvvisamente, la tragedia. E' accaduto all'autodromo...
29-apr-2017 10:28  leggi tutto

Assenteismo alla Rap, 98 condanne
Erano accusati di interruzione di pubblico servizio in merito alla mole di ¡rifiuti rimasti per strada, a Palermo...
29-apr-2017 10:25  leggi tutto

Cenere e colate di lava, si risveglia l'Etna
E' ripresa l'attività stromboliana sull'Etna. Nelle scorse ore, il Nuovo Cratere di Sud Est ha prodotto due colate...
28-apr-2017 10:18  leggi tutto

Palermo, Mattarella ricorda Pio La Torre
C'era anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel corso della cerimonia del 35esimo anniversario dell’uccisione...
28-apr-2017 10:17  leggi tutto

La Sicilia in fiamme, roghi anche a Piana degli Albanesi
Tornano le fiamme in Sicilia. Complice l'improvvisa ondata di vento scirocco che si è abbattuta sull'Isola, gli incendi sono divampati...
28-apr-2017 10:12  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...