pornfile

ITALFIRE_SRL..
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
lunedì 26 settembre 2016 18:18
Notizie Cronaca: Palermo, effettuato intervento chirurgico per cambiare sesso su una "bambina"
Scritto da Redazione1   
 E’ avvenuto un intervento per cambiare sesso ad una bambina, nato con un patrimonio cromosomico maschile. L’operazione è stata eseguita al Policlinico “P. Giaccone” di Palermo da medico chirurgo pediatra responsabile del reparto di Urologia pediatrica. Il piccolo era stato dichiarato alla nascita come appartenente al sesso femminile, ma ulteriori accertamenti nel reparto Neonatologia hanno accertato che il corredo cromosomico del tutto della “bambina” era compatibile con l’appartenenza al sesso maschile. La famiglia ha avviato la procedura per il cambio di sesso da femmina a maschio, presso l’anagrafe del comune di nascita. Il caso è stato poi affidato al professore M. C. che ha stabilito il tipo d’intervento per “restituire” al piccolo la sua identità di maschio, con dei genitali appropriati al proprio sesso cromosomico. Il bimbo è stato sottoposto a due distinti interventi specifica una nota l’ospedale Policlinico. “E’ stato prima ricostruito il pene e la via urinaria intra-peniena, mentre nei giorni scorsi si è provveduto ad asportare l’utero e la vagina con una tecnica combinata laparoscopica e tradizionale”. Nel secondo intervento il professore M . C. è stato coadiuvato dal collega R. V. responsabile del reparto di Ginecologia. “Sovente in passato in questi bambini venivano mantenuti i genitali femminili, a causa dell’alta complessità di eseguire una genitoplastica mascolinizzante – dichiara il professor M. C. - Era poco conosciuta infatti la cosiddetta ‘androgenizzazione cerebrale’ ovvero l’esposizione del cervello del feto e del piccolo bambino agli ormoni androgeni che orientano sessualmente l’individuo verso la mascolinità, col risultato di avere dei soggetti che si sentivano maschi in tutto tranne per il fatto di avere dei genitali di femmina. Casi clinici così complessi possono essere curati solo nell’ambito di una intensa collaborazione multidisciplinare, come nel caso in questione, in cui neonatologi, genetisti, ginecologi e chirurghi pediatrici afferenti al Dipartimento Materno-Infantile del Policlinico di Palermo hanno dato il loro contributo al successo delle procedure”.  
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Tragedia alla Targa Florio, resta grave la figlia del pilota
Ancora sangue sulla Targa Florio, la competizione automobilistica storica siciliana, valevole come campionato...
22-apr-2017 11:15  leggi tutto

Cocaina nella "Palermo bene": quattro patteggiamenti
Hanno chiesto di patteggiare la pena quattro dei cinque presunti pusher arrestati a febbraio per spaccio di cocaina...
21-apr-2017 10:21  leggi tutto

Via D'Amelio, è ergastolo per i boss
La Corte d’Assise di Caltanissetta, presieduta da Antonio Balsamo, ha condannato all’ergastolo i boss...
21-apr-2017 10:19  leggi tutto

Misilmeri: tre arresti per droga e sequestro di hashish
Nel corso delle festività i Carabinieri della stazione di Misilmeri hanno eseguito mirati controlli finalizzati al contrasto...
21-apr-2017 10:18  leggi tutto

Emergenza diabete, crescono numeri e costi della malattia
Il vertiginoso ritmo di crescita della prevalenza del diabete, secondo soltanto all’incremento dei suoi costi, rappresenta...
21-apr-2017 10:16  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...