ITALFIRE_SRL..
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
lunedì 12 settembre 2016 12:27
Notizie Cronaca: Panettiere ucciso a Floridia, i tre giovani fermati confessano
Scritto da Redazione1   
ImageSono giunte a una svolta le indagini sull'omicidio del panettiere di Floridia, Sebastiano Sortino, di 49 anni, ucciso nella notte fra venerdi e sabato. Al termine di una notte d’interrogatori i tre ragazzi, ritenuti gli assassini del titolare di un panificio di Floridia, Sebastiano Sortino, di 49, ucciso la notte fra venerdì e sabat. Hanno infatti confessato i tre ragazzini fermati. I tre raccontano agli inquirenti di averlo ucciso, indicando anche  il luogo in cui è stata trovata l’arma del delitto.  I due minorenni sono stati portati nel Centro prima accoglienza minori di Catania, mentre il maggiorenne Dylan Foti, di 18 anni è stato portato nel carcere Cavadonna di Siracusa.
I tre sono accusati del reato di omicidio volontario in concorso e porto e detenzione di munizioni ed arma clandestina. Dopo un’intensa attività di indagine, i carabinieri sono riusciti a ricostruire il  movente dell’omicidio: una lite molto accesa, al termine della quale i  tre giovani si sarebbero vendicati.
Venerdì notte i ragazzi si trovavano al panificio di Sortino per mangiare cornetti e pizzette. Ad un certo punto, però, avrebbero iniziato a lanciare dei pezzi di pellet,utilizzati per accendere il forno. Un dipendente ha così  informato Sortino, che è quindi intervenuto cacciando i tre giovani. 
Da questo episodio sarebbe nata la decisione dei ragazzi di vendicarsi. Così hanno deciso di raggiungerlo, mentre il panettiere era in auto per rientrare a casa, sparandogli alcuni colpi di pistola al torace.  Gli inquirenti sono riusciti ad identificazione dei giovani, grazie alle indicazioni fornite dal dipendente nonché dalle immagini di tutti i sistemi di videosorveglianza presenti, pubblici e privati, presenti nell’area.
E proprio in una di queste riprese è possibile notare i tre a bordo di un solo scooter, percorrere le vie in cui si è verificato l’omicidio. 
I magistrati dopo averli posti in stato di fermo li hanno interrogati e alla fine hanno ammesso le loro responsabilità. In particolare, uno dei due minorenni ha riferito di avere con sé la pistola utilizzata per commettere l’omicidio e di averla passata all’altro minore.
 
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Hotel Rigopiano: bilancio della strage
Lo continuano a ripetere tutti, come un mantra: &C'è ancora speranza&. Ma la verità è che dopo...
23-gen-2017 11:34  leggi tutto

Esonda fiume a Castronovo, muore pensionato
Un uomo è morto annegato dopo essere stato travolto da un torrente esondato per le piogge torrenziali delle...
23-gen-2017 11:28  leggi tutto

Maltempo in tutta la Sicilia
L'abbondante pioggia caduta ha provocato l'esondazione di alcuni torrenti e la chiusura della statale Palermo-Agrigento...
23-gen-2017 11:22  leggi tutto

Costruiva bombe, un arresto a Centuripe
Ha stipato nel suo garage materiale esplosivo, diverse sostanze chimiche per la fabbricazione di bombe carta e confezioni...
23-gen-2017 11:19  leggi tutto

Appalto per rifunzionalizzazione dei fondali della Bandita
E’ stato pubblicato sul sito istituzionale de Comune di Palermo il bando per la assegnazione dei lavori di manutenzione per la...
23-gen-2017 11:06  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

PRIMAVERA_RISTORANTE_PIZZERIA
Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...