pornfile

MEDIAFIN_2_DI_LI_CALZI_ARCANGELO..
Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
venerdì 26 agosto 2016 11:56
Notizie Cronaca: Terremoto in centro Italia, ancora scosse e paura
Scritto da Redazione   
ImageContinua a tremare la terra nelle zone già disastrate dal terremoto che ha colpito, nella notte tra martedì e mercoledì, il centro Italia. Alle 6:28 di questa mattina una scossa di magnitudo 4.8 ha provocato nuovi crolli ad Amatrice dove, per fortuna, nessun vigile del fuoco è stato colpito mentre era a lavoro per cercare i dispersi. Da ieri, infatti, i pompieri non si sono fermati un attimo per cercare vite tra le macerie, nei pressi dell'Hotel Roma e in una casa privata.
Neanche quando nella notte, tra le 2 e le 2.30, sono state registrate altre quattro scosse, la più forte di 3.8 gradi Richter. Altre scosse minori hanno, invece, seguito quella delle 6:28. Una notte piena di angoscia e terrore quella trascorsa nelle tendopoli delle centinaia di sfollati che hanno dovuto fare i conti con nuovi movimenti della terra e il freddo di una temperatura scesa a 8-10 gradi.
Non si sono registrati finora nuovi danni per le scosse della notte, dopo quelli provocati in particolare ad Amatrice (in provincia di Rieti), ma resta la preoccupazione per i cosiddetti sciacalli, i ladri intenzionati a entrare nelle case abbandonate. Le forze dell'ordine continuano a presidiare i borghi, ma alcuni gruppi di cittadini si sono organizzati autonomamente. Soprattutto diversi giovani hanno preferito dormire nelle proprie tende, più vicino alle abitazioni.
Una nuova tendopoli per gli scampati al sisma - che ha fatto almeno 250 morti - è stata intanto allestita ad Arquata del Tronto, in provincia di Ascoli, tra i paesi più colpiti dal terremoto. Si tratta di circa 30 tende, per un centinaio di posti letto. Così, l'opera dei soccorritori prosegue senza sosta.
Finora sono state 215 le persone estratte vive dalle macerie. Oltre 2mila - ha riferito il ministro dell'Interno Angelino Alfano - le persone impegnate giorno e notte tra vigili del fuoco e operatori della sicurezza. E purtroppo oggi si è registrato anche il primo arresto, ad Amatrice, per sciacallaggio. Un'inchiesta dovrà far luce anche sui crolli che hanno interessato edifici ristrutturati di recente, come il campanile di Accumoli e la scuola di Amatrice.
Intanto si riempono le tendopoli per le ore notturne: sono 1.200 le persone che hanno chiesto assistenza alla Protezione Civile, 600 quelle che hanno scelto la tenda, tantissimi quelli che hanno dormito nelle auto per stare più vicini alle loro case.
 
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Aggredi' un infermiere al P.S. di Villa Sofia Condannato
Con sentenza emessa in data odierna, 23 febbraio 2017, il Giudice di Pace di Palermo Dott. Dario Cutaia, ha condannato...
24-feb-2017 23:24  leggi tutto

Corte dei Conti: In Sicilia fondi UE assegnati in modo anomalo
E' stato inaugurato l'anno giudiziario della Corte dei Conti. Una cerimonia, quella a Palazzo Steri, dove si è ampiamente...
24-feb-2017 13:30  leggi tutto

Palermo, droga a professionisti: smantellate due bande
Spiccherebbero anche una giornalista, un ex agente della polizia e diversi professionisti tra i clienti di due bande che si dividevano...
24-feb-2017 13:11  leggi tutto

Amministrative, il candidato La Vardera presenta il suo programma
E'stato presentato, a Palermo, il programma elettorale del candidato sindaco Ismaele La Vardera. Tra i punti cardine spiccano la riqualificazione...
24-feb-2017 11:32  leggi tutto

Incidente tra Partinico e Alcamo, muore un 52enne
Torna a scorrere il sangue sulle strade siciliane. Nelle scorse ore un incident, sulla statale 113 all'altezza di¡Partinico, è costato la vita...
23-feb-2017 11:20  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...