Condividi su Facebook


PDF Stampa E-mail
giovedì 25 agosto 2016 12:47
Notizie Cronaca: Terremoto in Italia centrale, arrivano gli aiuti dalla Sicilia
Scritto da Redazione   
terremotoSale a 247 il numero delle vittime del terremoto di magnitudo 6.0 della scala Richter che, nella notte tra martedì e mercoledì, ha devastato cittadine e paesi del centro Italia. Un bilancio “provvisorio e soggetto a continue evoluzioni”, come dichiara la responsabile dell'ufficio emergenze della Protezione Civile, Titti Postiglione.
I soccorritori continuano a scavare senza sosta sotto le macerie e intanto, nelle tendopoli e nei centri di accoglienza allestiti tra Lazio e Marche, è trascorsa la prima notte tra lacrime e paure. Nel centro marchigiano sono stati oltre un centinaio coloro che hanno scelto le strutture messe a disposizione dalla Protezione civile. Altri hanno invece dormito nel palazzetto di Amatrice o nelle tende portate ad Accumoli.
Quasi tutti sono quindi riusciti a dormire, pur sconvolti da un evento devastante. "Sono stremati dalle scosse", ha sottolineato uno dei soccorritori impegnati. "Abbiamo portato cibo e coperte a volontà", ha spiegato Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice. "Molti - ha aggiunto - sono stati quelli che hanno preferito cercare di dormire un po' nelle loro auto".
Una notte ancora caratterizzata dalle scosse, la più forte delle quali di magnitudo 4.5 alle 5:17 con epicentro tra Accumoli ed Arquata del Tronto. Mentre proseguiva senza sosta, nonostante il buio, il lavoro dei Vigili del fuoco per recuperare eventuali superstiti sotto alle macerie. Un lavoro delicato che ha impegnato 880 pompieri, con 250 mezzi. Intanto, in Sicilia, il presidente della Regione Rosario Crocetta ha dato mandato alle strutture regionali di raccordarsi con quelle nazionali per fornire uomini e mezzi in grado di partecipare alle operazioni di recupero dei dispersi.
"Al momento - spiega il capo della protezione civile regionale, Calogero Foti - stiamo aspettando disposizioni dal centro Italia. È chiaro che prima di partire è necessario un raccordo". I siciliani che vogliono dare una mano, al momento, possono contribuire donando il sangue. A livello nazionale l'Avis ha lanciato un appello per la ricerca di qualsiasi gruppo di globuli rossi, globuli bianchi e plasma: chi lo desidera può presentarsi nei centri trasfusionali siciliani, che poi invieranno le sacche di sangue tramite la rete nazionale.
 
 
< Precedente   Successiva >

Cronaca: Ultime Notizie

Hotel Rigopiano: bilancio della strage
Lo continuano a ripetere tutti, come un mantra: &C'è ancora speranza&. Ma la verità è che dopo...
23-gen-2017 11:34  leggi tutto

Esonda fiume a Castronovo, muore pensionato
Un uomo è morto annegato dopo essere stato travolto da un torrente esondato per le piogge torrenziali delle...
23-gen-2017 11:28  leggi tutto

Maltempo in tutta la Sicilia
L'abbondante pioggia caduta ha provocato l'esondazione di alcuni torrenti e la chiusura della statale Palermo-Agrigento...
23-gen-2017 11:22  leggi tutto

Costruiva bombe, un arresto a Centuripe
Ha stipato nel suo garage materiale esplosivo, diverse sostanze chimiche per la fabbricazione di bombe carta e confezioni...
23-gen-2017 11:19  leggi tutto

Appalto per rifunzionalizzazione dei fondali della Bandita
E’ stato pubblicato sul sito istituzionale de Comune di Palermo il bando per la assegnazione dei lavori di manutenzione per la...
23-gen-2017 11:06  leggi tutto

Ultime Notizie

Sicilia,    Palermo,    Catania,   Messina,   Caltanissetta,   Trapani,   Siracusa, Ragusa,   Agrigento,   Enna,   I Comuni 

PRIMAVERA_RISTORANTE_PIZZERIA
Arricchisci il tuo sito con Hercole
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.   Ok   Più info...